Il Cammino di Santiago che non immaginavo

Diversi pellegrini dicono che il Cammino ha cambiato loro la vita. Cambiata si o cambiata no, il segno sicuramente me l'ha lasciato.
souvenir

Paese che vai, calamite che trovi

/
Luglio: il mese delle prime partenze, quello dove il lavoro…
palio di siena

Siena e il suo Palio

Il palio si corre due volte l'anno. Il vero palio invece si corre tutto l'anno.

Cambogia: quando capire non basta

La Cambogia è li, una nazione incastrata tra Vietnam, Thailandia…

Tre giorni nella medina di Marrakech: tra fascino e contrasto

/
L’idea di un viaggio a Marrakech nasce dal fascino per l’esotico…

Hoi An e la magia di una notte illuminata dalle lanterne

/
Ogni mese al volgere della luna piena Hoi An respira  di…
Tel Aviv skyline city sea

Un viaggio in Israele tra tradizioni e contrasti.

/
Partiamo dai colori. Partiamo da loro, da qualcosa di semplice…
Venezia piazza san marco

Venezia e i sogni d'amor

/
"E tiche-tiche-ti ghe disi "no" ma mi so' che te bate el cuore... tiche-tiche-tà... anca lu lo sa che a Venessia l'amor se fa...... in gondoeta...!"
weekend valsesia polenta

Valsesia: tra polenta e ricordi.

/
Chi più chi meno, chi al mare chi in montagna, chi qua e chi la', tutti noi abbiamo avuto estati in villeggiatura con i nonni, quelle dove i genitori ti sbolognavano con  “dai che un po' d'aria di montagna ti fa bene”. E cosi, dopo un pomeriggio tra gli scivoli e le altalene più imponenti dei miei ricordi, capitava anche a me di sentirmi dire frasi consolatorie e promesse di divertimento degno di un parco giochi. Testa bassa e lacrimoni, li vedevo salire sulla macchina. La gola pizzicava di tristezza da abbandono. Muta e imbronciata, me ne andavo a dormire nella mia cameretta dal pavimento in legno, non finto legno ma legno vero, dove ogni passo e' una testimonianza di vita non richiesta, dove i miei sogni di diventare agente segreto, impavido e felino nelle movenze, si allenavano
tetti parigi

Sotto i tetti di Parigi

/

Parigi.

Un nome che evoca scenari romantici, figli della pesante eredità che la storia e le arti ci hanno trasmesso. Oggi questo nome è vittima degli eventi che si susseguono per le sue strade. Sono sentimenti contrastanti quelli che la abitano: la paura e l’odio da una parte, l’umanità e la cortesia di chi ti apre le sue porte dall’altra.